addictions

Giornata mondiale della salute mentale

11 October 2021 by neuroCare Group
Infografics-1.png

Il contributo della Dott.ssa Casoni per Okmedicina.it


10 ottobre – Giornata mondiale della salute mentale

Il 10 ottobre ricorre la Giornata mondiale della salute mentale. Istituita nel 1992 dalla Federazione Mondiale per la Salute Mentale (WFMH) e riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la ricorrenza ci invita a soffermarci sull’importanza del benessere mentale, troppo spesso minimizzato e trascurato.

Ogni anno viene portato all’attenzione un aspetto diverso relativo alla salute mentale. Per il 2021 è stato scelto il tema Salute mentale in un mondo ineguale. I propositi sono superare ogni stigma sui disturbi mentali, garantire un’assistenza adeguata e vivere con più consapevolezza e più salute.

Salute mentale e pandemia da covid-19: cosa è cambiato?

In occasione della ricorrenza, la Dott.ssa Beatrice Casoni, direttore sanitario di neuroCare Italia, ha rilasciato un contributo per la testata online okmedicina.it, riguardo all’impatto che la pandemia da covid-19 ha avuto sulla saluta mentale.

I cambiamenti si sono riscontrati soprattutto nelle manifestazioni del disagio psichico, con un’impennata dell’intensità e della frequenza dei sintomi legati all’ansia, alla depressione e all’insonnia.

L’aumento della sintomatologia può essere ricondotto a diversi aspetti. In una prima fase, la preoccupazione per la salute nostra e dei nostri cari ci ha fatto vivere per diverse settimane in uno stato di allerta continua. Successivamente, le misure restrittive che ci hanno costretti a stare lontani dai nostri cari oppure, al contrario, a stare troppo a contatto.

Chi si è rivolto maggiormente a uno specialista?

Un altro cambiamento ha interessato la tipologia di persone che hanno cercato un supporto psicologico. Da un lato gli anziani, che hanno manifestato il dolore della solitudine e in molti casi un rallentamento sia psichico sia motorio, dovuto alla ridotta possibilità di movimento e di relazionarsi. Dall’altro, invece, i giovani, costretti a stare lontani dalla scuola e dai coetanei, e le giovani coppie non abituate a trascorrere tanto tempo nella stessa casa, diventata in molti casi, anche luogo di lavoro e terreno fertile di scontro.

Come reagire e chiedere supporto?

L’aumento dei sintomi di ansia, depressione e insonnia hanno colpito in modo trasversale le famiglie, investendo tutte le fasce di età. Ma il grande denominatore comune è stata l’impossibilità di curarsi.

La salute mentale è ancora oggi considerato una questione secondaria, che non merita la stessa attenzione che si dedica alle patologie organiche. In particolare, durante la pandemia le strutture sanitarie sono state occupate a gestire la grave situazione sanitaria con la necessità di ridurre ancora di più la risposta ai bisogni della popolazione colpita da disagio psicologico.

Rivolgersi a uno specialista della salute mentale è il passo da compiere per ritrovare e proteggere il proprio benessere psicologico. Inoltre, è essenziale continuare a parlare di salute mentale, di prevenzione e di servizi di assistenza, per poter andare oltre i pregiudizi e superare lo stigma che affligge chi soffre di un disturbo mentale.

neuroCare Group

neuroCare è un marchio globale nel settore della Neuromodulazione non invasiva. Le società del gruppo operano nella produzione di tecnologie medicali, nella formazione di specialisti, nella ricerca di nuovi protocolli di trattamento e nella gestione di una rete di Centri Clinici in Australia, America ad Europa ed ora anche a Bologna.

Centro Clinico neuroCare Bologna

Logo neuroCare bunt Poster vector white e1521517724298

NUMERO VERDE 800 714 020

Poliambulatorio privato
Direttore Sanitario:
Dott.ssa Beatrice Casoni - Medico Psichiatra

Copyright neuroCare Group 2020